Questo sito contribuisce alla audience di
Benvenuto!

Registrati gratis per accedere a tutte le discussioni

  1. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    11.920
    Mi Piace Ricevuti:
    1.341
    Segui la pagina Facebook dedicata all'iniziativa:
    https://www.facebook.com/NormativaGiveaway
    Raccolta firme ed info utili: Normativa Giveaway

    A seguito di questo messaggio ho deciso di aprire una discussione che conterrà sicuramente tante novità ma anche tanti chiarimenti, visto la grande confusione ed allarmismo creati in questi giorni a seguito di alcune blogger che avrebbero ricevuto una sanzione dal Ministero dello Sviluppo Economico (anche se non ho trovato traccia in rete di questo).

    Anzitutto andiamo per gradi.

    Chi è il Ministero dello Sviluppo Economico?
    Il Ministero dello Sviluppo Economico l'organo competente che segue e monitora le Manifestazioni a Premio.
    Le manifestazioni a premio si dividono a loro volta in due "gruppi": operazioni a premio e concorsi a premio.

    Le prime (operazioni a premio) sono quelle classiche raccolte punti o regali ottenuti a seguito di un acquisto.

    I concorsi a premio sono invece delle manifestazioni che non necessitano di un acquisto da parte del consumatore (quindi possono essere con o senza obbligo di acquisto) che permettono al consumatore di ricevere un premio in base alla sorte, abilità, o altri criteri che di seguito vi spiegherò.

    Vorrei approfondire il discorso "Concorsi a premio", ossia quello che sta generando panico fra molte blogger.

    La legge (che è gestita dalla normativa dpr_430_2001 che potete visionare anche qui) dice:

    Non sono un avvocato, ma studio questa normativa da circa 2 anni ed ho chiesto consulenze a vari avvocati.

    Cerchiamo di "tradurla" insieme.

    Il punto a) dice che l'attribuzione dei premi dipende dalla sorte. E' chiaro quindi che un'estrazione Random rientri in questo caso portando il vostro Giveaway ad essere un vero e proprio concorso a premi.

    Il punto b)
    dice che l'attribuzione dei premi dipende da qualsiasi congegno che riesca ad "estrarre" uno o più vincitori del premio; anche in questo caso il classico sistema "Random.org" rientrerebbe in questo punto.

    Il punto c) parla di abilità dei concorrenti ad esprimere giudizi o pronostici relativi a determinate manifestazioni sportive, letterarie, culturali in genere o a rispondere a quesiti o ad eseguire lavori la cui valutazione è riservata a terze persone o a speciali commissioni; quindi non è il caso dei classici Giveaway.

    Il punto d) infine parla di abilità dei concorrenti di adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento, purché le modalità dell'assegnazione dei premi siano oggettivamente riscontrabili e i concorrenti che non risultino vincitori possano partecipare all'assegnazione di ulteriori premi. In questo ultimo punto, la condizione necessaria è che sia presente un'etrazione finale per i non vincitori.
    Quindi anche qui non rientriamo nel caso dei classici Giveaway (dove solitamente il vincitore è uno solo).

    Chiarito quali siano i punti che possono ( o meno) far rientrare un Giveaway in una manifestazione a premio, dovete sapere che nella normativa sono presenti anche delle Esclusioni; ossia dei casi particolari in cui una manifestazione NON è considerata concorso a premi.

    Ecco la definizione delle esclusioni presenti nella normativa:

    Nel punto a) si fa riferimento a concorso letterari, artistici o scientifici purchè il premio equivalga ad un "corrispettivo di prestazione d'opera o rappresenta il riconoscimento del merito personale o un titolo d'incoraggiamento nell'interesse della collettività".

    Facciamo un esempio; se avessi un Blog che tratta Nail Art e promettessi alle mie lettrici di premiare la Nail Art più bella realizzata da queste con in palio dei prodotti tematici (quindi smalti, pennelli, decorazioni per unghie ecc...) questo Giveaway sarebbe escluso dall'obbligo di comunicazione al ministero in quanto il Giveaway equivarrebbe alla produzione di un'opera artistica ed i premi rappresenterebbero il riconoscimento del merito personale o un titolo d'incoraggiamento nell'interesse della collettività

    Tralasciano il punto b) che non ci riguarda (manifestazioni radiotelevisive) ed il punto c) (sconti di prezzo sui prodotti) passiamo agli ultimi due punti che sono di particolare interesse per chi organizza dei Giveaway.

    Il punto d) dice che sono esclusi dalla normativa le manifestazioni i cui premi sia di "minimo valore" a condizione che il premio non sia legato ad alcun acquisto.

    Essendo la normativa degli anni 40 (o 50, non ricordo esattamente), è stata emessa una esemplificazione che avrebbe dovuto avere lo scopo di chiarire il termine "minimo valore".
    Nella normativa originaria si fa riferimento a piccoli gadgets come lapis, bandierine, calendari "ed oggetti simili".
    Con l'esemplificazione (circolare n.88/E del 22 Luglio 1998 del Ministero delle Finanze che tuttavia non ho trovato da nessuna parte, neppure nel sito del ministero stesso) dovrebbe essere riportato questo:
    Fonte.

    Infine tengo a precisare che la normativa dice anche che:
    So di essermi allungata molto, ma questo è un argomento che va letterlamente preso alla lettera ed interpretato in ogni suo punto.

    In sintesi, affinchè un Giveaway oggi debba essere "a norma di legge"
    dovrebbe avere un premio con oggetto di minimo valore, oppure essere un'opera letteraria o artistica (come premi tematici) oppure non prevedere alcun tipo di estrazione.

    Adesso vi parlo invece di quello che fa incavolare me.
    Parliamo di sanzioni.
    Le sanzioni fino al 2009 andavano dai 2000€ (circa) ad un massimo di 10000€ (circa).

    Oggi sul sito del ministero si legge:
    Come mai questo aumento sproporzionato delle sanzioni?
    Il perchè lo trovate in un altro decreto:

    Evito di commentare questo, lasciando a voi le conclusioni.

    Per chi non avesse ben capito la nuova normativa, questo significa che un'azienda organizza un concorso a premi non autorizzato e noi lo sponsorizziamo (per esempio per farsi votare) anche noi siamo sanzionabili nella stessa identica misura del promotore del concorso a premi.

    Qual'è il problema? Il problema è che la sanzione è sproporzionata al "reato" (se mi mettessi a spacciare (reato penale a parte) rischierei una multa nettamente inferiore, così come riportato in questo articolo:
    Mi pare ovvio che una persona non è in grado di sapere a priori se un concorso a premio è "regolare" o meno, in quanto la documentazione è in mano al promotore ed al ministero stesso.

    Alla luce di tutta quanto esposto, quello che vi chiedo io è di fare una seria raccolta di firme affinchè questa legge venga modificata e resa idonea al presente (la legge è degli anni 40 e deve essere assolutamente rivista).

    Qual'è la mia proposta?
    Partendo dal presupposto che l'organizzazione di un concorso a premi può costare fino a 10000€ (lo so perchè mi sono informata anche io per organizzarne uno) mi pare ovvio che molte piccole aziende non sono in grado di permettersi questa spesa.

    Quello che propongo io è:

    * Aumentare il valore minimo del premio a 25/30€
    * Fare in modo che vi siano un organo all'interno del ministero che intervenga anche in questi casi (ossia una manifestazione che non configuri in concorso a premi) nel caso in cui il premio non dovesse essere assegnato o ricevuto dal vincitore.

    Basterebbe veramente poco per dare alle piccole aziende un "sollievo" cercando di emergere da questo periodo di crisi con piccole iniziative volte a soddisfare i propri consumatori senza incorrere nell'illegalità ma soprattutto senza il rischio di portarle in rovina.

    Se organizzassimo una raccolta firma, quante di voi aderirebbero? Vi prendereste l'impegno di spargere la voce portando più blogger possibile ad aderire?

    CHI POSSO CONTATTARE IN CASO DI DUBBI?


    Contatti
    • Per informazioni: numero verde 800-300103 (ore 9.30-12.30 attivo lunedì, mercoledì e venerdì)
      tel: (+39) 06.9651.7258 - fax: (+39) 06.9651.7386
    • Indirizzo dove inviare la posta: DG MCCVNT Divisione XIX - Manifestazioni a premio, via Molise, 2 - 00187 - Roma
    • Indirizzo degli uffici della Divisione: via Liguria, 26 - 00187 - Roma,
    • Per quesiti amministrativi: m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it
    • Per supporto a compilazione dei modelli elettronici ultimata: m.premioinfo@mise.gov.it
    • Lista completa dei contatti telefonici



    http://www.sviluppoeconomico.gov.it...howArchiveNewsBotton=0&idmenu=2263&id=2016511
     
  2. buzhandmade

    buzhandmade Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Eccomi qua :)

    Sono uno dei due diretti interessati in merito. Sono il webmaster di uno dei siti presi di mira, non posto il link per non tediarvi con lo spam linguaccia-emoticon

    Allora. Sono da due giorni che parlo con avvocati e che consulto internet. Mi è perso di capire che ci siano molti dubbi sul fatto che i privati possano indire un giveaway con dei premi, e soprattutto dove.

    Una cosa è certa, su facebook il concorso è vietato, perchè quando il ministero contesta il fatto che il concorso si svolga su server straniero, afferma il vero, non si può fare.

    Se avete altre domand chiedete pure, e vi ringrazio tantissimo per il vostro impegno e solidarietà.

    :)
     
    Ultima modifica di un moderatore: 7 Marzo 2012
  3. SusAsi

    SusAsi Risparmiatore Costante

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    8 Novembre 2011
    Messaggi:
    131
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    davvero? mi dispice tantissimo!
     
  4. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    11.920
    Mi Piace Ricevuti:
    1.341
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Ciao buzhandmade,
    ti ringrazio veramente tanto per il tuo intervento.
    Mi auguro di cuore che tutto si sistemi per il meglio.
    Sarei veramente lieta se potessi condividere con noi gli "sviluppi" di questa vicenda, se ne avrai voglia e tempo.

    Intanto ti faccio un grosso in bocca al lupo.
     
  5. buzhandmade

    buzhandmade Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Crepi :)

    Purtroppo ci sono pochi margini per difendersi. Il Ministero mi pare abbastanza deciso nell'applicare la legge, un punto ci sarebbe su cui batter per fare ricorso, ma preferirei non rnderlo pubblico, per non avvantaggiare la terza persona, anche lei coinvolta in quste diffide, che ha fatto il nostro nome al funzionario del ministero...

    Una gran bella persona veramente.

    Ripeto, per i privati io ho SERI dubbi sul fatto che possano indire dei giveaway. Il giveaway può essere organizzato solo da ditte o società o onlus...non specifica i privati, ok...ma è come dire che, una ditta o società possono vendere su piattaforma e-commerce, e se non specificano nulla sui privati, allora anche i privati possono farsi un e-commerce e vendere?

    Mi pare di no...

    Quindi, per essere sicuro chiedo all'avvocato, anche se non è proprio un problema che mi riguarda personalmente.

    EDIT: Nella legge inoltre c'è scritto che anche se il concorso è indetto per fini non commerciali, rientra nei concorsi a premio...ad esempio: Faccio un giveaway sul mio blog per far crescere le visite uniche.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 7 Marzo 2012
  6. Black Baccarat

    Black Baccarat Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Presente!!! **+ciao**
    Mi sono registrata appositamente per partecipare alla raccolta firme... ma vedo che il posto è interessante e variegato. Mi ci vorrà un po' per girarlo tutto ma sono contenta di avervi trovato... anche se in questa circostanza!

    Purtroppo diventa sempre più frustrante vivere in questo paese!!!fishiettoop
     
  7. Fragola86

    Fragola86 Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Ciao a tutti,
    sono una foodblogger e in passato ho realizzato alcuni giveaway, di cui uno (l'ultimo, quasi un anno fa) sponsorizzato da un'azienda che ha fornito gratuitamente i premi.
    Dopo quanto tempo il giveaway non è più sanzionabile?
     
  8. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    11.920
    Mi Piace Ricevuti:
    1.341
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Ti ringrazio per aver aderito a questa proposta.
    Ho un bel progetto in mente e delle proposte interessanti, ma preferisco attendere ulteriori sviluppi e certezze prima di esporre la mia idea.

    Vorrei inoltre chiedere alle blogger che stanno riportando la notizia, di fare attenzione a ciò che scrivono.
    Ho visto molte inesattezze negli articoli pubblicati che contribuiranno solamente a generare ulteriori dubbi e confusione.

    Per esempio come si organizza un "vero e proprio" concorso a premi?
    Non si deve "registrare il concorso davanti ad un notaio" (non ho mai detto questo -.-') ma di deve fare l'estrazione davanti ad un notaio.
     
  9. pam78

    pam78 Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Salve,
    mi spiace per quanto accaduto, avete tutta la mia solidarietà.
    Per quanto riguarda il discorso dei privati, la legge in questione ha come ambito di applicazione le manifestazioni a premi indette da società e indirizzate a consumatori finali, fornitori, dipendenti, ecc., non parla di utenti di blog, per cui, io che organizzo un giveaway per i miei utenti o per tutti gli utenti del web, seguendo la logica, non devo neanche considerarla questa norma. Comunque un chiarimento di un avvocato sarebbe davvero utile, grazie!

    In genere per "fini commerciali" si intendono quelli economici, mentre il guadagno in termini di aumento di page view al massimo causa una maggiore visibilità e forse fa un pò aumentare la fiducia degli utenti, certo non causa introiti perchè nei blog non si vende niente...
    Comunque ribadisco che secondo me questa legge è assurda ed ingiusta e spero vivamente che risolviate nel migliore dei modi la cosa.
    Buona serata!
     
  10. Fioredicollina

    Fioredicollina Nuovo utente

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    5
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    mi pare una cosa ancora molto dubbia e non chiara , scusa se io voglio fare un regalo ad un'amica blogger (mettiamola cosi) non posso? non penso sia vietato fare un regalo no? allora mettiamo la cosa in questo senso ...oggi è il mio compleanno e faccio un regalo a te.....o tizio caio sempronio......è vietato?
     
  11. Fioredicollina

    Fioredicollina Nuovo utente

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    29 Febbraio 2012
    Messaggi:
    5
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    scusa ma il testo che ora ho letto della normativa parla sempre di imprese e noi blogger non siamo IMPRESE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
     
  12. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    11.920
    Mi Piace Ricevuti:
    1.341
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Certo che non è vietato "regalare".
    E' vietato se al gesto di "regalare" abbini una sorta di "estrazione", o richiesta di abilità (un esempio: il primo che risolve un quiz) ecc...

    Un semplice regalo fra amiche lo si fa di persona, non attraverso un blog, sia chiaro.

    Per quanto riguarda il fatto se i privati siano esclusi o meno dalla normativa sto cercando di informarmi su questo punto.

    Il mio ragionamento è questo; se i privati fossero esclusi, allora non dovrebbero rientrare fra i casi di esclusione?

    Non rientrandoci, a mio avviso i privati non possono organizzare questi eventi. Ma ripeto, questa è una mia personale interpretazione.
     
  13. buzhandmade

    buzhandmade Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Buongiorno a tutti.

    Ho cercato più informazioni su internet. Cercherò di chiarire le idee ai privati.

    l'unico caso non perseguibile è il blogger non commerciale senza partita iva, ma solo nel caso in cui non abbia NESSUN elemento, ANCHE IN PARTE commerciale.

    esempio: Avete un blog registrato su piattaforma google, ma sul vostro blog girano dei banner pubblicitari, anche minuscoli? Siete perseguibili...avete link che rimandano ad aziende o siti che fanno commercio elettronico? Siete perseguibili.

    Altro punto. Il premio.

    Anche se mettete in palio un vostro prodotto HANDMADE, rischiate, perchè il prodotto handmade ha un valore di mercato soggettivo, per voi può valere 2 euro, ma per altri può valere molto di più...

    L'estrazione dei premi è assolutamente vietata, perchè non è dimostrabile la validità della stessa, senza un notaio che vi controlla. Potreste avvantaggiare alcuni soggetti a discapito di altri.

    Nel caso in cui decidiate di fare le cose in regola, dovete farlo senza estrazione, e scegliere alcuni utenti del vostro blog...ma io mi chiedo, con quali basi? Perchè dovreste avvantaggiare alcuni rispetto ad altri? Rischiate anche in questo caso...

    Piccolo appunto personale:
    Ho letto una marea di articoli su blog più disparati, riguardo questa normativa. Moltissimi contenevano delle inesattezze, quindi farei un appello a tutti. Prima di pubblicare delle vostre deduzioni sulla normativa, informatevi bene...se no si crea solo una grande confusione.

    Ci sono dei blog non commerciali, che hanno un flusso di visite altissimo, (si parla di 500-1000 entrate al giorno minimo), secondo la normativa, se questi blog non hanno pubblicità all'interno non sono perseguibili...ma io mi chiedo....possibile che un blog che attiri così tante persone non abbia fini ANCHE IN PARTE commerciali? Pensateci bene...se no le aziende non sprecavano tempo a contattare queste persone per far sponsorizzare i loro prodotti. Un blog con un alto page rank fa gola a molte persone.

    Per ora mi fermo qua, spero di essere stato utile :)
     
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Marzo 2012
  14. Avvocato on line

    Avvocato on line Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    A mio parere, non possono sorgere dubbi sulla necessità ed opportunità di
    rivedere ed aggiornare la normativa in questione. Le esigenze di tutti i
    soggetti giuridici che ci mettono l'anima ed investono tempo e denaro per
    organizzare simili iniziative devono essere tutelate da una normativa chiara e
    precisa che evidenzi prima di tutto, l'esatto importo del "valore minimo" del
    premio.

    Tuttavia dobbiamo applicare la normativa attualmente in vigore e quindi non
    posso fare altro che confermare che SOLO le aziende possono organizzare simili
    iniziative, a norma di legge. I privati, non essendo aziende, sono assoggettati
    alle sanzioni pecuniarie-amministrative.

    un saluto
     
  15. pam78

    pam78 Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Buonasera,
    quello che sostengo su questo aspetto è che il cosiddetto "giveaway" che si trova su un blog personale di un soggetto privato non sia configurabile secondo il decreto 430/2001 come un "concorso a premi".
    Infatti l'art. 1 comma 1 - Ambiti Applicativi del decreto indica la definizione di concorso e operazione a premi a cui si applica tale norma ovvero: "I concorsi e le operazioni a premio di ogni specie, consistenti in promesse di premi al pubblico dirette a favorire, nel territorio dello Stato, la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, insegne o marchi o la vendita di determinati prodotti o la prestazione di servizi, aventi, comunque, fini anche in parte commerciali, si effettuano alle condizioni e con le modalità di cui al presente titolo.".
    Innanzitutto se io non vendo niente, ma il giveaway lo faccio solo per aumentare le visite sul mio blog personale ed acquisire così maggiore popolarità, non sto favorendo la conoscenza di nessun prodotto, servizio, insegna, marchio (il blog, che è un diario online, non credo si possa considerare fra questi!!) tantomeno la vendita di prodotti o servizi visto che non ho un sito di e-commerce. Inoltre, per rientrare nell'ambito di applicazione, il concorso deve COMUNQUE avere un fine anche in parte commerciale: se non vendo niente e non pubblicizzo prodotti da cui guadagno qualcosa, il mio giveaway non rientra nell'ambito di applicazione di questo decreto. E ciò significa che non è vietato.
    Le sanzioni pecuniarie-amministrative infatti vengono applicate alle imprese come indicato nel testo del decreto e sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico (solo in un caso, quando si parla di sanzioni, si fa riferimento a "soggetti" e non "imprese", ovvero "La sanzione è anche applicata nei confronti di tutti i soggetti che abbiano partecipato in qualunque modo all'attività di distribuzione di materiale del concorso a premio." ma in questo caso il concorso deve comunque essere organizzato da un'impresa).
    Credo di aver detto tutto...
    E comunque ripeto che questa è la mia opinione ed accetto qualsiasi spiegazione da chi vorrà dimostrare il contrario.
    Buona serata
    Pam
     
  16. Daiana

    Daiana Risparmiatore Premium

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    20 Novembre 2009
    Messaggi:
    1.900
    Mi Piace Ricevuti:
    10
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Io una cosa non ho ben chiara.
    Ma i partecipanti? Non rischiano niente? O ho capito male?
    Il partecipante può essere un "terzo in buona fede", che non sa se il giveaway è stato organizzato a norma di legge o meno... o può essere sanzionato anche lui? :confused:
     
  17. buzhandmade

    buzhandmade Guest

    Blog Posts:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    A scanso di equivoci.

    Io non sono mai stato segnalato al ministero, ma è stata segnalata la ditta di cui gestisco l'ecommerce...perchè su Internet ho letto delle inesattezze. Ripeto, io non sono MAI stato segnalato.

    Cmq, leggete qui:

    Passione Bijoux: AGGIORNAMENTO SUI GIVEAWAY, IMPORTANTISSIMO!!!!
     
  18. Antonella02

    Antonella02 Nuovo utente

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    8 Marzo 2012
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    0
  19. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    11.920
    Mi Piace Ricevuti:
    1.341
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Grazie Antonella per il tuo intervento.
    Ho risposto più o meno in contemporanea al tuo messaggio in questo forum proprio sul tuo blog. :)

    Come commentato nel tuo blog, la risposta in realtà non è esattamente chiarissima.

    La responsabile parla di un valore di "1€".
    Nella realtà nella normativa non viene assolutamente accennato questo importo, lasciando un generico "modico valore", termine facilmente interpretabile in diversi modi e da diversi punti di vista.

    La responsabile non ti ha indicato nessuna normativa che chiarisca questo punto e questo mi lascia supporre che effettivamente una normativa (o semplificazione, o come si chiama) non esista.

    Oltretutto, la normativa fa riferimento a piccoli gadgets come lapis, bandierine, calendari "ed oggetti simili".

    Per gadgets cosa si intende esattamente?Una penna con il marchio della mia azienda?Un semplice apribottiglia?Inoltre, prendedo sempre l'esempio da loro riportato nella normativa, converrete che un "lapis" ha un valore commerciale di circa 1€ (prezzo di vendita nelle cartolerie iva compresa).Ma un calendario che valore ha? E se inteso come gadgets (e quindi si presume personalizzato per esempio con il logo dell'azienda), che valore può avere?Facendo un giro sul sito Vistaprint (che realizza calendari personalizzati) il costo minimo si aggira intorno ai 7€, con punte massime di 16€.
    Ovviamente se non lo si personalizza o mogliora ulteriormente per esempio stampandolo fronte/retro, utilizzando più colori e via scorrendo.

    Mi permetto quindi di dire che la normativa è assolutamente imprecisa, interpretabile in diversi modi e quindi poco attendibile.

    Concordate? Cosa ne pensate?
    Ripeto che ovviamente questo è solo un mio pensiero.
     
  20. Antonella02

    Antonella02 Nuovo utente

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    8 Marzo 2012
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Concordo pienamente con te e sottolineo che quando si parla di gadget coe lapis, portachiavi ecc, si parla sempre di aziende senza tener conto di queste nuove realtà che si stanno sviluppando nel web e che non hanno nulla a che fare con le vendite. So che qualcuno di sta organizzando trasformando i giveaway in concorsi letterari (scrivere una poesia per esempio) per poi fare un regalo alla più...particolare, bella, boh? Comunque, un modo per aggirare l'ostacolo. Hai ragione nel dire che la legge è imprecisa, probabilmente perchè non importava a nessuno cambiarla, ma ora siamo in tanti! Ti segnalo che il mio piccolo blog, nel post sulla questione, ha registratopiù di 1000 visite nel pomeriggio fino ad ora, quindi pensa quanti siamo interessati alla questione! Se hai bisogno di qualcosa, aiuto a diffondere comunicati o a compilare la raccolta di firme, qualsiasi cosa io ed altre amiche ci siamo, fai un fischio :)
     
  21. Annalilia

    Annalilia Risparmiatore Gold

    Blog Posts:
    0
    Registrato:
    22 Giugno 2011
    Messaggi:
    255
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Riferimento: Giveaway e normativa Ministero Sviluppo Economico

    Sì, ti do ragione, Simona. Ho letto anche gli interventi di blogger che conosco... A me dispiace un sacco, mi sono vista costretta a cancellare un bel po' di post e a modificarne altri, salvaguardando me e chi ha indetto giveaway menzionando soltanto la parola "regalo". Semplicemente perché a questo punto dobbiamo sentirci in dovere di farlo, perché non è cosa da prendere alla leggera.
     
Top